Una matita è per sempre

 

sprout-matita

8 maggio 2017 – Nel 2012 cinque studenti del Massachussets Institute of Technology, durante un progetto per il corso di product design, realizzano una matita completamente riutilizzabile. L’idea è tanto semplice quanto innovativa: usare una matita fatta in legno di cedro con all’estremità, al posto della classica gomma per cancellare, un capsula contenente il seme di una pianta. In questo modo, ogni volta che si consuma una matita, al posto di cestinarla si può piantarla per farla crescere nel proprio giardino eliminando di fatto il problema degli scarti e combattendo l’emissione di CO2. Il progetto è stato inizialmente finanziato tramite il crowdfunding e nel primo mese di vita ha raccolto la somma ragguardevole di 40.000 dollari, bel al di sopra delle aspettative.

Alla base di questa idea vi è proprio il tentativo di superare la politica dell’usa e getta e i danni enormi che essa infligge quotidianamente all’ambiente in cui viviamo. Il successo di questo tipo di progetti probabilmente è figlio della crescente attenzione che le aziende e le persone rivolgono ai temi della sostenibilità ambientale, dell’innovazione e della responsabilità che inevitabilmente abbiamo nei confronti del mondo.

Condividi

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato.

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>