Trasporto pubblico come luogo di integrazione

vitainviaggio_620_250

 

 

 

 

 

 

 

10 gennaio 2018 -  “Come promuovere il trasporto pubblico come luogo d’integrazione?” i ragazzi dell’ultimo anno del Liceo Economico Sociale Percoto di Udine hanno provato a rispondere e così è nato Vita in viaggio.

L’idea è quella di mettere a disposizione dei passeggeri degli autobus cittadini alcune raccolte di “storie di viaggio”. Chi viaggerà sui mezzi pubblici avrà la possibilità di leggerle – anche in formato digitale, su una pagina Facebook raggiungibile tramite un QR code presente sui mezzi  – e, soprattutto, di inviare le proprie.

Il progetto è nato dall’esperienza di alternanza scuola – lavoro svolta assieme a SAF Autoservizi FVG e all’associazione Animaimpresa, con la collaborazione dell’agenzia di comunicazione direWEB, della start-up milanese School Raising e con il supporto della Cassa di Risparmio del Friuli Venezia Giulia.

Giovedì 11 gennaio, a partire dalle ore 10:00 del mattino, ci sarà l’inaugurazione presso la Loggia del Lionello di Piazza Libertà a Udine.

Condividi

    One comment on “Trasporto pubblico come luogo di integrazione”

    1. rossella scrive:

      interessante esempio di collaborazione tra diversi attori del territorio… Bravi!

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato.

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>