LE DIFFERENZE TRA PIANIFICAZIONE, PROGRAMMAZIONE E PROGETTAZIONE

Una catena logica che si muove dal macro al micro, dal logicamente superiore all’inferiore: «ognuno di essi rappresenta l’output del processo rispettivamente di pianificazione, programmazione, progettazione, ovvero di un percorso le cui fasi si ripetono, come in un “modello frattale”
Vai alla scheda del sito dedicato alla programmazione sociale

Condividi

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.