Incidente BP: sotto processo una cultura aziendale avida

2013 – Il procedimento legale nei confronti della Bp per l’incidente alla piattaforma Deepwater Orizon entra in una nuova fase. Stando alle dichiarazioni di Mike Underhill, avvocato del dipartimento di Giustizia americano, ad essere sotto processo non è solo la condotta negligente dei dirigenti del colosso energetico ma qualcosa in più: una cultura aziendale che mette avanti a tutto il perseguimento del profitto a scapito della sicurezza del lavoro e della preservazione dell’ambiente.
Se questa tesi e le prove a suo sostegno verranno accolte dal giudice, la BP potrebbe arrivare a pagare una sanzione di 17 miliardi di dollari, quasi quattro volte la richiesta di risarcimento avanzata nella prima fase del processo e che i dirigenti Bp si erano detti disposti a pagare.
Una tale sanzione, assieme alle implicazioni etiche e giuridiche che la sostengono, non potranno non avere ripercussioni sui rapporti di forza tra le grandi imprese estrattive e i governi di tutto il mondo.

Per approfondire. 

Condividi

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato.

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>