Il Bilancio di Sostenibilità 2017 di CIRFOOD

11 luglio 2018 – CIRFOOD, gruppo italiano leader nella ristorazione organizzata, presenta il Bilancio di Sostenibilità 2017, focalizzato su ambiente e persone.

Dal punto di vista della responsabilità ambientale, nel 2017 CIRFOOD ha ridotto del 35,7% le tonnellate di CO2 emesse rispetto all’anno precedente grazie alla produzione di energia rinnovabile e all’adozione di una nuova piattaforma informatica per il controllo dei consumi.

Inoltre, l’impresa si conferma attenta alle persone: nel 2017 la forza lavoro cresce di 391 unità, portando il totale a 11.806 persone impiegate nell’impresa (in aumento del 3,4% sul 2016). Il 93% è impiegato a tempo indeterminato; il 90% dei dipendenti è donna e il numero di giovani tra i 18 e i 29 anni è cresciuto del 34% rispetto al 2016. CIRFOOD investe attivamente sul proprio personale attraverso piani di formazione e con il piano welfare aziendale NoixNoi che promuove strumenti di flessibilità per permettere di conciliare la vita sociale con il lavoro e di occuparsi della famiglia.

Grande attenzione è rivolta anche alla supply-chain: la selezione dei fornitori tiene conto di criteri di sostenibilità; circa un quinto degli alimenti acquistati è certificato biologico. Inoltre, il gruppo sostiene i prodotti che provengono dalle terre confiscate alla criminalità organizzata e, infine, si impegna contro lo spreco alimentare: nel 2017 sono stati recuperati circa 2.280 kg di alimenti poi devoluti a enti caritatevoli.

É quindi evidente la volontà di CIRFOOD di crescere come impresa sostenibile portando avanti uno sviluppo in grado di soddisfare le esigenze delle generazioni attuali senza compromettere il benessere di quelle future.

 

Condividi

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.