Giornata contro lo spreco alimentare

1

 

 

 

 

 

 

 

 

 

5 febbraio 2018- Quasi tre italiani su quattro hanno diminuito o completamente annullato gli sprechi alimentari nell’ultimo anno è quanto emerge dall’indagine Coldiretti/Ixè in occasione dell giornata di prevenzione dello spreco alimentare. Si tratta di un traguardo importante che mette in luce un’accresciuta sensibilità degli italiani rispetto al tema a poco più’ di un anno dall’entrata in vigore della legge 166/16 sugli sprechi alimentari volta a combattere lo spreco  modificando le abitudini alimentari dei consumatori. La strada è ancora lunga, infatti in Italia sono 145 i chilogrammi di cibo sprecati ogni anno da una famiglia, sprechi domestici  ai quali vanno aggiunti quelli della ristorazione, della distribuzione commerciale e dell’agricoltura. Queste le strategie più utilizzate nelle case degli italiani per combattere gli sprechi: leggere attentamente la scadenza sulle etichette, verificare quotidianamente il frigorifero dove i cibi vanno correttamente posizionati, effettuare acquisti ridotti e ripetuti nel tempo, privilegiare confezioni adeguate, scegliere frutta e verdura con il giusto grado di maturazione. Nella ristorazione siamo invece di fronte a una svolta che  si  attrezza e in un numero crescente di esercizi mette a disposizione  dei clienti confezioni o vaschette ad hoc per portare a casa il cibo non consumato. La strategia più utilizzata in cucina è poi quella del riutilizzo alimentare, portarsi in ufficio gli avanzi della sera prima, reinventare ricette abbattendo gli sprechi, le classiche polpette e frittate di pasta sono i cibi anti spreco più diffusi.

Condividi

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.