Disastro nel Golfo del Messico

2010 – Nel Golfo del Messico, sulla  piattaforma petrolifera Deepwater Horizon gestita dalla British Petroleum si verifica una terribile esplosione: muoiono 11 persone e 17 sono ferite. Dopo due giorni, la piattaforma affonda e inizia la fuoriuscita di petrolio. Il disastro ambientale è enorme. Prima che si riesca a chiudere definitivamente il pozzo, è stato calcolato che si siano rovesciati in mare diverse centinaia di milioni di litri di petrolio. Per approfondire.

Condividi

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.