Consumo di suolo. Dal WWF una proposta per contrastarne l’aumento e tutelare il paesaggio

3 giugno 2013 – 4,5 milioni di abusi edilizi, 3 condoni e un’urbanizzazione pro capite più che triplicata dal dopoguerra ad oggi. Partendo da questi dati, discussi in occasione del  convegno “Riutilizziamo l’Italia – Idee e proposte per contenere il consumo del suolo e riqualificare il Bepaese“, il WWF lancia l’allarme circa lo stato di degrado del territorio in Italia, e propone al Consiglio dei Ministri e a tutti i gruppi parlamentari una proposta di legge per ridurre il consumo di suolo, in modo da preservare la salute e la bellezza di una delle principali risorse del nostro paese: il paesaggio.
L’idea alla base del testo elaborato dall’associazione ambientalista consiste nella creazione di una serie di strumenti fiscali, che incentivino interventi di recupero e riqualificazione del patrimonio immobiliare esistente, e scoraggino al tempo stesso il consumo di nuovo suolo.
Secondo Fulco Pratesi, presidente onorario di WWF Italia, questa proposta è funzionale al bisogno, non più trascurabile, di arrestare il fenomeno della frammentazione ecologica del territorio italiano, sempre più minacciato dalla dispersione urbana e da scelte infrastrutturali e produttive spesso dissennate.

Per approfondire.

Condividi

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato.

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>