Come costruire l’economia per raggiungere la felicità? Sharing economy!

Mind Map

16 maggio 2016 – Sharing economy, una parola d’ordine o  solo una password per aprire la ventiquattrore dell’economia  della felicità?Si tratta di un cambiamento epocale su cui vale  la pena riflettere e che sta portando enormi benefici;un modo  per integrare e ridistribuire socialità al di fuori della  categorizzazione della natura specifica di un’organizzazione.

Le aziende profit stanno finalmente sviluppando valore sociale con applicazione di schemi collaborativi in ogni aspetto della vita delle persone fino a un ruolo più attivo, partecipato e consapevole dei cittadini alla governance pubblica.

Per raggiungere la collaborazione tra aziende profit e organizzazioni non profit abbiamo bisogno di dati che servano a convincerci che qualcosa stia accadendo. La bella ricerca di TNS Italia dimostra che il campione percentuale di chi si sta avvicinando alla sharing economy è in crescita.Non solo dati prettamente teorici ci convincono che questo ambito è fortemente in crescita, ma anche progetti come Casa Netural di Matera, o come Farm Cultural Park di Favara o, ancora, come Ex Fadda vicino Brindisi, che costruiscono ogni giorno comunità ispirate alla collaborazione, sono in grado di farci immergere nel cambiamento che sta prendendo corpo.

Un evento da non perdere per partecipare a questo nuova trasformazione è il Festival di Ferrara dal 20 al 22 maggio si svolgerà la prima edizione del Ferrara Sharing Festival, organizzato da Sedici eventi in collaborazione con il Comune di Ferrara, l’Università di Ferrara e la Regione Emilia Romagna. Per tre giorni la città emiliana sarà la speciale quinta teatrale di un ricco programma di seminari, workshop, incontri, spettacoli ed eventi.

 

Condividi

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.