Certificati bianchi: cresce il mercato della White Economy con 30 milioni di titoli scambiati

efficienzaeenergetica126 giugno 2014 – In espansione il mercato dei Titoli di Efficienza Energetica. Secondo le stime di Avvenia, la società italiana leader nell’ambito della sostenibilità ambientale, entro la fine del 2014 i certificati bianchi scambiati saranno circa 4,1 milioni, con  un controvalore di 507 milioni di euro. Solo nel 2013 l’ammontare dei TEE  era di 6 milioni, per un controvalore di oltre 700 milioni di euro. Un mercato che per quest’anno ha di certo ha subito una flessione, ma che si inserisce all’interno di un andamento nel complesso decisamente positivo: implementato circa 10 anni fa, il meccanismo dei TEE ha generato oltre il 50% dei risparmi energetici conseguiti a livello Paese, con la maggioranza dei progetti di natura industriale. Il dato più interessante riguarda la chiusura del primo decennio del mercato: un volume di 30 milioni di titoli scambiati e un controvalore di 3.694 milioni di euro.  Continuano ad aprirsi nuove prospettive per la promozione del risparmio energetico, che diventa sempre più un fattore di competitività per le aziende.

Condividi

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato.

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>