Benefit Corporation

Le benefit corporation sono nate nel 2010 in Maryland, negli Stati Uniti, il primo paese a introdurre ufficialmente questa definizione. Si definiscono così le aziende che sviluppano attività economiche che abbiano effetti positivi sull’ambiente, sul territorio, sulle persone, sulla comunità. Non rinunciando però al guadagno, aspetto che le distingue dalle no profit.

Lo scopo di una benefit corporation include la creazione di un Beneficio Comune (Public Benefit) nella comunità in cui opera, definito come un impatto positivo concreto sulle persone e sull’ambiente. Il dirigente di una benefit corporation gestisce il business con la stessa autorità di un’azienda tradizionale ma – mentre in un’azienda tradizionale gli azionisti valutano esclusivamente le performance finanziarie – qui valutano anche performance qualitative e quantitative. Basate sugli obiettivi dichiarati dalla benefit corporation.

La legislazione sulle benefit corporation è stata introdotto in 32 stati degli Stati Uniti d’America e in Italia è stata introdotta nel 2015.

Condividi

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato.

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>