Gli ambientalisti europei scrivono ai vertici dell’Unione: investiamo in prodotti e processi green.

22 ottobre 2013 – Tutela dell’ambiente e innovazione tecnologica sostenibile non sono solamente due priorità indiscutibili, ma anche le migliori leve possibili per sollevare l’economia e tornare a creare posti di lavoro nel nostro continente.
Ne sono convinte le principali ong ambientaliste d’Europa che, in occasione del prossimo Consiglio UE, hanno lanciato un appello indirizzato ai massimi vertici dell’Unione, chiedendo investimenti in “Ricerca, sviluppo e applicazioni efficienti dal punto di vista delle risorse, tecnologie e pratiche sostenibili”.
In questo modo – sostengono gli ambientalisti –  si potrebbe realmente capovolgere quel sistema produttivo che al momento è totalmente incentrato sull’estrazione di risorse naturali, e che ha un costo che grava sulle spalle di tutti i cittadini pari a mille miliardi di euro l’anno.

Per approfondire. 

Condividi

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.